Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_sanfrancisco

Il Console Generale

 

Il Console Generale

Nell’assumere oggi 19 settembre 2016 le funzioni di Console Generale d’Italia mi sento profondamente onorato di poter rappresentare l’Italia a San Francisco e nel quadrante nord-occidentale degli Stati Uniti.

 

Sento la grande complessita’ della sfida che mi attende e l’aspettativa riposta nel Consolato Generale di San Francisco quale importante punto di riferimento per la straordinaria collettivita’ italiana e italo americana qui presente. Una comunita’ che con la sua creativita’, il suo ingegno e la sua operosita’ ha contribuito in maniera determinante alla creazione e alla crescita di questa meravigliosa citta’, conosciuta e amata in tutto il mondo. Oggi i giovani connazionali che giungono nella bay area e nel Nord-Ovest degli Stati Uniti continuano a portare il meglio e il fascino del nostro Paese.

Stiamo attraversando un momento critico nella storia europea e italiana e oggi più che mai, dobbiamo porre in essere ogni sforzo per promuovere il nostro Sistema Paese. La cultura, l’economia e la tecnologia italiane continuano ad essere ammirate in tutto il mondo – in particolare negli Stati Uniti - ma necessitano di importanti riforme per poter essere di nuovo all’avanguardia, attrarre investimenti e creare posti di lavoro. In questa parte degli Stati Uniti dove l’innovazione e’ parte integrante della vita di ogni giorno si possono certamente trovare le giuste risposte a tanti ostacoli fornendo ai nostri imprenditori idee e capitali necessari a rilanciare il nostro Paese. Il mio impegno personale e quello del Consolato Generale sara’ costante sotto la guida della nostra Ambasciata a Washington per creare opportunita’ per le nostre aziende e start-up, per attrarre investimenti verso l’Italia e per promuovere la nostra lingua e la nostra cultura  –gia’ cosi’ forte e radicata in questa parte degli Stati Uniti - assieme all’Istituto italiano  di Cultura di San Francisco. Sono certo che in questi anni potro’ contare sul vostro  prezioso e necessario aiuto.

Cari saluti,
Lorenzo Ortona


13